Siamo stati a Verona per il World Information Architecture Day, evento globale dedicato al mondo dell'architettura dell'informazione che si è tenuto il 18 febbraio contemporaneamente in 58 sedi, 24 paesi e 5 continenti diversi.

La giornata aveva come tema “Information Strategy and Structure” e si è svolta nella sede dell'Università di Verona, dove abbiamo condiviso informazioni, idee, punti di vista  con un folto gruppo di Architetti dell'informazione, UI e UX designer e professionisti.

La formula è stata quella classica per questo tipo di eventi: un fitto panel di interventi da parte di professionisti del settore e la possibilità di confrontarsi con tutti i partecipanti durante i momenti di break. Bravissimo il team di organizzatori per la qualità degli speaker e per l’organizzazione perfetta. Speaker di alta qualità, giornata scandita in modo perfetto: complimenti all’organizzazione!

Alberta Soranzo, Direttore dell’End-to-End Service Design presso Lloyds Banking Group ci ha parlato con leggerezza della gestione delle nostre identità digitali dopo...ehm...la fine delle nostre identità reali. Tra esempi reali e citazioni pop (Black Mirror) Alberta ci ha posto di fronte a problema reale: come designer dobbiamo pensare anche alla “dismissione” delle identità digitali altrimenti rischiamo di trasformarci in veri e propri net zombie. Colossi come Facebook e Google ci stanno provando ma c’è ancora molto da fare al riguardo.

Marco Calzolari, Conversation Designer, Imprenditore, co-founder e socio in Agile Reloaded, ci ha parlato di come possono evolvere le organizzazioni, che cos’è il talento e come gestirlo attraverso strumenti operativi come il “Talent canvas”.

Cosimo Accoto, visiting scientist al MIT di Boston, ci ha raccontato attraverso i precog di Minority Report e la tecnologia Tesla, di come l’informazione sia sempre più disegnata dal futuro e non più solo costruita dal/sul passato.

Una giornata intensa in cui abbiamo parlato anche di equivalenza tra architetti dell’informazione e compositori, di costi cognitivi, di robot e di case studies reali.

Appuntamento al prossimo anno!

Info e slide degli interventi: http://www.wiadveronatrento.it/

Riccardo Moreschi
Riccardo Moreschi
Head of UX Design Unit

Leggi anche

Nasce Ariadne Digital
Intranet: 10 mosse per un fallimento assicurato
I contenuti prima di tutto

I nostri numeri

80+
Professionisti
20+
Anni di esperienza
200+
Progetti realizzati
50+
Clienti attivi

I nostri clienti

Hai un progetto da raccontarci?

Contattaci